La prima edizione del Corribicocca, manifestazione podistica ideata per festeggiare il primo ventennio dall’apertura dell’ omonimo polo universitario è stata un notevole successo. Certamente oltre le previsioni. Nessuno si aspettava che ci fossero subito 2000 partecipanti. Che avrebbero potuto essere anche di più viste le numerose richieste avute dagli organizzatori del Cus Milano negli ultimissimi giorni. Quando purtroppo il termine per le iscrizioni era già scaduto. A parte qualche piccolo particolare ancora da mettere a fuoco, anche comprensibile trattandosi della prima edizione, il Corribicocca è stata davvero  una festa che ha entusiasmato tutti coloro che via hanno partecipato. Dagli studenti e dal personale universitario, ai gruppi di amatori e naturalmente anche ai vari atleti di tutte le categorie. In prima linea,  proprio i nostri atleti, dai più piccoli della categoria esordienti impegnati in un test sulla  distanza dei 5 km della non agonistica, agli atleti di punta del settore fondo e mezzofondo in gara  sui 10 km della prova competitiva. Spettacolare, al riguardo,  l’arrivo della gara maschile con un Renè Cuneaz pienamente recuperato dopo il grave infortunio del febbraio scorso che con una lunga progressione finale si è imposto in 31 minuti e 19 secondi lasciandosi dietro le spalle Edoardo Melloni 2°  con 31.23 e Luca Leone 3° con 31.27 staccati di pochi secondi. Una piccola sorpresa invece nella gara femminile il successo di Carlotta Missaglia.  Classe 1999, tre volte tricolore di staffetta di cross, Carlotta è anche una delle migliori triathlete italiane ed ha più volte vestito la maglia azzurra. Probabilmente stimolata dall’ambiente effervescente la nostra atleta ha addirittura demolito il suo precedente primato personale (38.34) sui 10 km coprendo la distanza in 37 minuti e 14 secondi. Dietro di lei hanno poi completato il podio Giulia Sommi (Runners Vigevano) con 37.29 e Francesca Colombo (Lecco Costruzioni) con 38.53. Nella 10 km competitiva  podi di categoria per Dalla Tor Elisa (SF35), prima in 40’33”   e Rita Secchi (SF50) prima in 41’56”, mente nella categoria SF40, CLaudia Palumbo sfiora il podio arrivando quarta in 46’00”. Nella 5 km non competitiva da segnalare infine la notevole performance di Romeo Ravà, esordiente  classe 2007 che ha completato la distanza in 19 minuti e 55 secondi. Niente male per un ragazzo di soli 11 anni correre per 5.000 metri alla media di 4 minuti per km.